News Marche

Marche (13)

EnalPesca Nazionale Regione Marche
 
CAMPIONATO PROVINCIALE CANNA DA RIVA 2014
1° PROVA - 31 AGOSTO 2014
PORTICCIOLO TURISTICO NUMANA  LATO ESTERNO
 
 
 
Domenica  31 agosto 2014 presso la scogliera esterna del porticciolo di Numana si e’ svolta la  1° Prova del Campionato Provinciale Enalpesca Canna da Riva.

Alla gara hanno preso parte 19 concorrenti che hanno pescato con la sola tecnica a galleggiante e con pasturazione fornita dalla organizzazione la mattina della gara a tutti i concorrenti.

Ottima la giornata cosi' come il pescato formato in prevalenza da boghe,  aguglie, sarghi ed occhiate.

La prova e' stata vinta meritatamente da Joselito Pirami che con 179 catture ha dominato il suo settore, mentre Roberto Graziosi si aggiudia l'altro settore con 117 catture.
Marche
 
1° Festa del Cacciatore - San Costanzo (PU) - (05/06/2014)
 
Organizzato dalla Sezione Provinciale Enalcaccia di Pesaro e dal circolo Enalcaccia di San Costanzo, con il patrocinio  del Comune di San Costanzo.

La manifestazione si terrà il giorno Domenica 15 giugno 2014 a San Costanzo, Via Vittorio Alfieri, Zona Industriale "Le Grazie".

Volantino della 1° festa del Cacciatore - (05/06/2014) | Salva

Volantino 1° Festa del Cacciatore si San Costanzo
Senigallia Notizie.it Regione Marche
 
Cinghiali e Tubercolosi: situazione sotto controllo nelle Marche Dal Tavolo regionale l'assicurazione: no emergenza, solo un focolaio in un allevamento di Matelica - (06/09/2013)

 
Tavolo di lavoro regionale nelle Marche per il monitoraggio degli animali colpiti da tubercolosi Nessuna emergenza per la Tubercolosi (Tbc) dei cinghiali e dei bovini. La situazione è sotto controllo e circoscritta a un singolo areale della provincia di Macerata: l’AtcMC1. 
 
La rassicurazione – in realtà si tratta di una conferma – è venuta dal Tavolo tecnico e istituzionale convocato dalla Regione Marche per focalizzare la questione, dopo il ritrovamento di resti di cinghiale, lungo il fiume Esino, probabilmente abbandonati da bracconieri.

Si è parlato di una “conferma”, perché i controlli effettuati, negli anni, dal servizio Veterinario della Regione Marche, non hanno mai evidenziato criticità. Dal 1999 tutti i cinghiali cacciati vanno obbligatoriamente sottoposti a visita veterinaria (Asur), per il controllo della sicurezza delle carni. Dal 2008 al 2012 sono stati verificati oltre 47mila capi (una media di 10mila per anno), con 3 sole positività rilevate (3 cinghiali ammalati).
 
Da gennaio 2013 al 29 agosto gli animali controllati sono stati 3.136 e nessuno è risultato infetto. Anche le verifiche effettuate dal Corpo Forestale dello Stato, è stato riferito al Tavolo, non hanno rilevato criticità significative. L’esigenza vera, emersa dalla riunione, è quella di contrastare l’attività di bracconaggio che sfugge ai controlli veterinari, mettendo a rischio la salute della popolazione.
Pagina 3 di 3