ATC Benevento, al via la fase di gestione - (08/07/2013) | Stampa |
Regione Campania
ATC Benevento, al via la fase di gestione - (08/07/2013)

Dopo il rinnovo e l'insediamento del Comitato di Gestione dell'Ambito Territoriale di Caccia di Benevento, è iniziata l'attività di gestione delle risorse del mondo venatorio.

La priorità condivisa da tutti i componenti è l'attività informativa, imperniata essenzialmente sul confronto, rendendo partecipi e protagonisti gli attori del mondo venatorio, i cacciatori.

Il neo Presidente ACETO, infatti, ha stilato una missiva rivolta a tutta la platea venatoria, nei cui punti essenziali esprime, a nome del comitato di gestione, l'obiettivo di rendere l'ATC di Benevento esempio virtuoso di gestione dell'attività venatoria, puntando sulla qualità e sulla razionalità nell'uso delle risorse.

Questo obiettivo, si evidenzia nella missiva, sarà raggiunto apportando profonde innovazioni nei contenuti e nei metodi, rendendo sinergiche e strategiche le componenti dell'ambito territoriale di caccia, integrando le istituzioni con gli organismi ambientali, venatori ed agricoli. L'azione condivisa, in un clima di fiducia e collaborazione paritetica, renderà qualificati e partecipati gli obiettivi da raggiungere.

A tal fine infatti sono stati programmati vari incontri sul territorio, per rendere informata e partecipe la platea venatoria.

Il primo incontro è stato effettuato nel comune di Montefalcone Val Fortore, il 2 Luglio, dove la platea venatoria sopraggiunta dai vari comuni limitrofi, ha potuto ascoltare la nuova linea di impostazione dell'organismo di gestione. Gli onori di casa sono stati tenuti dal Sindaco, prof.ssa Assunta Gizzi, unitamente all'Assessore Boscaino, tra l'altro facente parte l'organico dell'ATC. Erano inoltre presenti gli Assessori Antonio Martucci del Comune di Ginestra degli Schiavoni,Emilio De Leonardis ed Ivan Scinto di Castelfranco in Miscano.
 
Antecedentemente a tale convegno, il Presidente ed il Comitato di Gestione avevano tenuto un incontro con i proprietari dei recinti fissi di allevamento lepri, prospettando agli stessi le potenziali formalità per il rinnovo delle convenzioni ed altre forme di allevamento. Il fine è di poter raggiungere un importante obiettivo, la produzione locale di qualità, che sia anche quantitativamente sufficiente a soddisfare le esigenze dell'intero territorio.

Particolarmente apprezzata dai proprietari dei recinti fissi è stata questa proposta, valutata quale prospettiva innovativa finalizzata all'incentivazione dell'attività produttiva ed alla rivalutazione delle potenzialità del territorio sannita.

Il secondo incontro si è svolto in S.Agata dei Goti,nel Castello Ducale, nella giornata di giovedì 04 luglio.

Gli onori di casa sono stati tenuti dal Consigliere Serino CESARE,in rappresentanza dell'Amministrazione cittadina,tra l'altro componente dell'ATC nonché Responsabile della Comunicazione del Comitato di Gestione dell'Ambito Territoriale di Caccia.

L'incontro con la platea, sopraggiunta anche dai comuni limitrofi, è stato improntato prettamente sul principio della partecipazione: varie infatti sono state le domande partite dalla platea,presenti anche esperti faunistici,alle quali il tavolo del comitato ha dato risposta.

Il Presidente Aceto ha illustrato ai presenti le linee programmatiche, soffermandosi sul concetto di reintroduzione delle specie, volendo rappresentare la condizione essenziale per ristabilire la presenza della selvaggina autoctona nel pregiato habitat sannita.

Nel passato recente il territorio sannita infatti è stato esclusivamente ripopolato, azione anacronistica ed infruttuosa, i cui sterili risultati sono alla luce di tutti.

In questi giorni saranno comunicate le ulteriori iniziative, cui gli organismi dell'ATC stanno alacremente lavorando:il prossimo confronto programmatico pubblico si svolgerà il 12 Luglio in Telese, presso le antiche Terme Iacobelli.

Benevento,5 Luglio 2013.

Il Presidente ATC/BN
Dr. Gianluca ACETO