Nuova ordinanza TAR Abruzzo - (11/10/2012) Stampa
Approfondimenti - Politica Venatoria
EnalCaccia-Nazionale Regione Abruzzo
NUOVA ORDINANZA TAR ABRUZZO DELL’11 OTTOBRE 2012
 
 
 
Il TAR ABRUZZO con ordinanza dell’11 Ottobre 2012 in relazione al ricorso del WWF e Animalisti Italiani contro la Regione ABRUZZO (Calendario Venatorio 2012/2013) ha confermato le determinazioni assunte con decreto monocratico n. 226/2012 e ha rinviato ogni decisione di merito alla prima udienza pubblica di Giugno 2013.
Permangono pertanto in atto il divieto di caccia nei siti “Natura 2000” (SIC e ZPS) e nelle aree di presenza dell’Orso individuate dal PATOM e il divieto di prelievo venatorio per la specie SPEC.
L’Assessore Regionale alla Caccia Mauro FEBBO ha preannunciato l’impugnativa dell’ordinanza sospensiva dinanzi al Consiglio di Stato.
Nel frattempo l’attività venatoria può essere svolta sul restante territorio regionale e per tutte le specie non escluse dalla decisione del TAR e cioè:
  • Merlo
  • Cornacchia grigia
  • Gazza
  • Fagiano
  • Ghiandaia
  • Lepre
  • Folaga
  • Volpe
  • Cesena
  • Tordo sassello
  • Tordo bottaccio
  • Germano reale
  • Gallinella d’acqua
  • Alzavola
  • Porciglione
  • Fischione
  • Colombaccio
  • Coturnice
  • Cinghiale
  • Starna