Home Approfondimenti Caccia Il piccione viaggiatore si orienta sui paesaggi complessi - (24/01/2014)
Il piccione viaggiatore si orienta sui paesaggi complessi - (24/01/2014) PDF  | Stampa |  E-mail
La Zampa.it (lastampa.it)
 
 
 
Il piccione viaggiatore si orienta sui paesaggi complessi - (24/01/2014)

Più riconoscibili e specifiche saranno le caratteristiche del paesaggio, maggiore sarà la capacità dei volatili di orientarsi senza difficoltà.

I piccioni viaggiatori - varietà derivata dalla specie Columba livia domestica - sono noti per la straordinaria capacità di memorizzare i percorsi e muoversi ed orientarsi su grandi distanze. Adesso un nuovo studio dell'Università di Oxford ha scoperto quali sono i riferimenti preferiti da questi eccezionali uccelli per spostarsi più rapidamente ed efficientemente.

La ricerca ha lavorato con trentuno piccioni liberati in volo in quattro siti vicini ad Oxford per una media di venti voli ciascuno ed ha dimostrato che gli uccelli memorizzano meglio i percorsi di volo quando il paesaggio sottostante possiede una certa complessità visiva, come le aree rurali piene di siepi e boschetti, in un raggio di duecentocinquanta metri al di sotto dei loro occhi.

Più riconoscibili e specifiche saranno le caratteristiche del paesaggio, maggiore sarà la capacità dei piccioni di orientarsi senza difficoltà.

Quando il paesaggio è troppo neutro, come una prateria o un campo coltivato, o estremamente affollato - è il caso delle aree urbane dense - i piccioni non ricorderanno i percorsi con facilità. I paesaggi migliori stanno nel «mezzo»: aree relativamente aperte con siepi, alberi o edifici disseminati o le zone di confine tra le rurali e le urbane. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Biology Letters.

 
Enalcaccia Nazionale