Home Approfondimenti News Umbria La regione Umbria mantiene tetto per allodola in attesa tar - (18/09/2013)
La regione Umbria mantiene tetto per allodola in attesa tar - (18/09/2013) PDF  | Stampa |  E-mail
AGI.it Regione Umbria
La regione Umbria mantiene tetto per allodola in attesa tar - (18/09/2013)

 
 
(AGI) - Perugia, 17 set. - In attesa dell'udienza del Tribunale amministrativo regionale, fissata per il prossimo 4 dicembre, la Regione Umbria ha deciso con un proprio atto di mantenere, relativamente al carniere dell'allodola, il tetto fissato nel calendario venatorio regionale per la stagione 2013-2014, e cioe' 20 capi giornalieri e 100 stagionali per cacciatore. Lo comunica il Servizio Caccia della Regione Umbria.

Il Servizio Caccia della Regione Umbria ricorda inoltre che "l'atto e' stato reso necessario in seguito al ricorso presentato innanzi al Tar Umbria dall'Associazione Vittime della Caccia e da Oipa Italia Onlus, per ottenere l'annullamento parziale del calendario venatorio limitatamente alla lettera E punto 4 che fissava per il carniere dell'allodola in 20 capi giornalieri e 100 stagionali per cacciatore, mentre il parere Ispra stabiliva tale limite in 10 capi giornalieri e 50 stagionali". "Con l'ordinanza n. '114/2013' del 12 settembre il Tar Umbria ha disposto la sospensione del calendario venatorio 2013/2014, limitatamente al punto riferito alla determinazione del carniere per l'allodola, per carenza di motivazione. Preso atto di cio' - sottolineano gli uffici regionali - la Giunta regionale con un proprio atto, ha ritenuto opportuno, in attesa dell'udienza del 4 dicembre 2013 per la trattazione del merito, di integrare il provvedimento con un'idonea e documentata motivazione, rispondendo cosi' alla suddetta ordinanza del Tar Umbria, ripristinando i 20 capi giornalieri e 100 stagionali di allodola per cacciatore, gia' fissati nel calendario venatorio 2013-2014".

(AGI) Red/Mav 
 
Enalcaccia Nazionale