Home
U.P. Attività Faunistico-Venatorie - Servizio Conservazione della Natura della Provincia di Grosseto - (04/06/2013) PDF  | Stampa |  E-mail
Provincia Grosseto.it Regione Toscana
 
U.P. Attività Faunistico-Venatorie - Servizio Conservazione della Natura della Provincia di Grosseto - (04/06/2013)
 
  
INTERAZIONI SANITARIE TRA UNGULATI SELVATICI E RUMINANTI DOMESTICI
SEMINARIO TECNICO
Sabato 8 Giugno 2013 Tenuta di Paganico Via della Stazione, 10 Paganico (GR)

Nelle operazioni di profilassi delle malattie infettive e parassitarie soggette a controllo e a piani di eradicazione negli animali da reddito, assume particolare importanza la conoscenza delle riserve naturali dell'agente ed in particolare del ruolo rivestito dalle popolazioni selvatiche nel mantenimento dell'infezione / infestazione.

Da sempre l'attività principale della Tenuta di Paganico è quella zootecnica, con l'allevamento di bovini di razza Maremmana, Chianina e Limousine, di cavalli di razza Maremmana e di suini di razza Cinta Senese.

Le vacche ed i tori - oggi circa 100 capi - vivono allo stato brado, nei prati, nei pascoli e nel bosco. Il contatto tra ruminanti da reddito (bovini) e selvatici (daini, caprioli) è particolarmente intenso in quanto tali animali condividono di frequente sia i pascoli che le abbeverate.
 
I controlli sanitari su questi animali sono svolti in collaborazione con il Dip. Di Patologia Animale dell'Un. di Pisa e hanno evidenziato come l'allevamento sia indenne da tubercolosi, brucellosi, leucosi bovina enzootica, ma nel corso degli ultimi anni sono stati segnalati casi di paratubercolosi, e casi di infezioni da BoHV-1 (IBR).

Questo ha fatto scaturire la necessità di effettuare uno studio sulla possibile trasmissione di patologie tra ruminanti selvatici e domestici. Il monitoraggio delle patologie degli ungulati selvatici sottoposti a prelievo venatorio assume ulteriore interesse visto anche i recenti casi di diffusione, in alcuni capi di cinghiale abbattuti nella nostra Provincia della Trichinella, parassita che può causare gravi patologie nell'uomo.

Programma Preliminare
Ore 9.00 - Registrazione dei partecipanti.
Ore 9.30 - Saluti delle autorità, saranno presenti Leonardo Marras, Presidente della Provincia e Assessore Caccia e Pesca e il Dr Giampiero Sammuri, Dirigente del Settore Ambiente e Conservazione della Natura della Provincia di Grosseto.
Ore 10.00 - Coordinamento dei lavori e presentazione del progetto "Monitoraggio sanitario nei ruminanti selvatici nella Tenuta di Paganico e in un'area di controllo (Bandite di Scarlino)" *; Dr.ssa Giorgia Romeo - Provincia di Grosseto U.P: Attività Faunistico-Venatorie.
Ore 10.30 - Monitoraggio sanitario nei ruminanti selvatici e domestici nella Tenuta di Paganico e in un'area di controllo (Bandite di Scarlino) - Risultati del progetto*; Prof. Francesco Tolari - Dipartimento Di Patologia Animale Dell'università Di Pisa.
Ore 11.00 - L'allevamento nella tenuta di Paganico - Filosofia e tecniche; Maria Novella Uzielli.- Tenuta di Paganico.
Ore 11.30 - Zoonosi della fauna selvatica; Dr. Giuseppe Abbati (ASL9, Grosseto).
Ore 12.00 - Trichinella: dal ciclo silvestre all'uomo; Dr. Giorgio Briganti (ASL9, Grosseto).
Ore 12.30 - Pranzo-Buffet.

Si ringraziano per la preziosa collaborazione i cacciatori di selezione dei Distretti 4 e 33 dell'ATC GR6 senza la quale questo progetto non sarebbe stato possibile. 
 
Enalcaccia Nazionale