Home
RIMOSSO UN PRESUNTO DIVIETO DI CACCIARE - (12/12/2017) PDF Stampa E-mail
Notizie dalle Sezioni - Lombardia
EnalCaccia-Nazionale Regione Lombardia


RIMOSSO UN PRESUNTO DIVIETO DI CACCIARE - (12/12/2017)




Riceviamo dalla Sezione Provinciale Enalcaccia di Cremona e pubblichiamo:


La Sezione Provinciale di CREMONA ha dato notizia dell’esito positivo di una vicenda che ha interessato un socio-cacciatore della Provincia. Ecco i fatti: il socio-cacciatore era stato sanzionato dalla Polizia Provinciale per aver esercitato la caccia a distanza inferiore di 50 metri dalla strada “argine del fiume Po asfaltato”, in violazione dell’art. 43, comma 1, lett. e) della L.R. n. 26/1993. In primo grado il Tribunale di CREMONA aveva confermato la sanzione motivando che il tratto di strada asfaltata sulla sommità dell’argine maestro è una strada “aperta alla circolazione, essendo notoriamente percorsa da pedoni e biciclette”.

I legali dell’ENALCACCIA hanno contestato il giudizio proponendo appello e in effetti la prima Sezione civile della Corte di Appello di BRESCIA ha annullato la sanzione perché l’argine in questione non è né “una strada carrabile” né “una strada aperta alla circolazione solo perché percorsa da pedoni e ciclisti”, nonostante il divieto di accesso e le sbarre apposte sulla stessa, che consentono l’accesso ai soli veicoli autorizzati dell’A.I.PO. (Agenzia Interregionale per il fiume PO).

Un sentito ringraziamento va ai Dirigenti provinciali di ENALCACCIA che con tenacia si sono adoperati per ottenere un risultato importante, che interessa tutte le Provincie rivierasche del fiume PO, oltre agli Avvocati che hanno patrocinato la causa.

 
“Indovina chi viene dopo cena”. SECCA RISPOSTA DI FENAVERI E CNCN - (06/12/2017) PDF Stampa E-mail
Approfondimenti - Fe.N.A.Ve.Ri.
Logo FENAVERI



Logo CNCN





“Indovina chi viene dopo cena”
SECCA RISPOSTA DI FENAVERI E CNCN - (06/12/2017)


   In merito alla trasmissione “Indovina chi viene dopo cena” andata in onda lunedì 4 dicembre su Rai 3 e dedicata al tema lupo, gestione ambientale e caccia, FENAVERI – Federazione delle Associazioni Venatorie Riconosciute (Federazione Italiana della Caccia, Enalcaccia, ANUUMigratoristi) e CNCN – Comitato Nazionale Caccia e Natura, sottolineano negativamente l’approccio assolutamente partigiano utilizzato dal programma, che ha dato vita a una trasmissione ricca di inesattezze tecniche – quando non vere e proprie falsità - sostenute con argomentazioni prive di riscontri oggettivi e fortemente tendenziosi volti neppure velatamente ad attaccare ancora una volta il mondo venatorio e i suoi praticanti con il paravento del “fare informazione”.

   Per questi motivi FENAVERI e CNCN si rivolgerà con i mezzi e nei modi ritenuti più idonei, alla direzione Rai, alla Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi e all’Ordine Nazionale dei giornalisti, oltre a valutare gli estremi per intentare un procedimento legale per diffamazione...


 
La Caccia s'è desta - (04/11/2017) PDF Stampa E-mail
Notizie dalle Sezioni - Piemonte
EnalCaccia-Nazionale Regione Piemonte
 
 
La Caccia s'è desta - (04/11/2017)
 
 
 
 
 
Riceviamo dalla sede Regionale del Piemonte e pubblichiamo.
 
 
Regione Piemonte
 

Volantino della Manifestazione del 03/03/2018 | Visualizza

 
Memorial "Mimmo ALOI" - (09/11/2017) PDF Stampa E-mail
Notizie dalle Sezioni - Calabria
EnalCaccia-Nazionale Regione Calabria


Memorial "Mimmo ALOI" - (09/11/2017)




Riceviamo dalla Sezione Provinciale Enalcaccia di Reggio Calabria e pubblichiamo:

Comunicato - (09/11/2017) | Visualizza

Regione Calabria
 
Un ponte di solidarietà tra la Sezione Provinciale Enalcaccia Aretina e Norcia - (06/11/2017) PDF Stampa E-mail
Notizie dalle Sezioni - Toscana
Toscana






SEZIONE PROVINCIALE DI AREZZO

Un ponte di solidarietà tra la Sezione Provinciale Enalcaccia Aretina e Norcia

Arezzo per Norcia
Nella foto: da sx Romualdi, Lombardi, Allegrini e Bianconi

Una delegazione aretina guidata dai Vicepresidenti dell’ Associazione Fabrizio Lombardi e Tommaso Romualdi, ha consegnato, sabato 13 maggio, un bonifico a sostegno dell’ Associazione ‘I Love Norcia’.

La somma di euro € 2.130,00 è stata ricevuta nella città umbra da Alberto Allegrini, Vicepresidente dell’associazione nursina e da Carlo Bianconi, storico albergatore di Norcia.

“Nel portare il saluto del nostro Presidente Provinciale Iacopo Piantini, impegnato in altra sede, siamo venuti a Norcia, non solo per consegnarvi direttamente il bonifico, ma soprattutto per portarvi la solidarietà della nostra Enalcaccia Aretina, delle Sezioni Comunali Enalcaccia di Bibbiena, Mandrioli – Corezzo - Badia Prataglia, Poppi, Castiglion Fiorentino, Cesa in Valdichiana, Palazzuolo, Monte San Savino, Pieve al Toppo, San Giustino Valdarno, Subbiano, della Scuola Aspiranti Cacciatori Enalcaccia Arezzo e degli organizzatori del Campionato Nazionale Enalcaccia “Trofeo Valdambra”, che hanno aderito con sensibilità alla nobile iniziativa - ha affermato Fabrizio Lombardi – un piccolo ma significante segno per aiutare chi è stato travolto dalla disperazione e per la ricostruzione di una città ricca di storia, di cultura e di bellezze paesaggistiche”.

“I nostri cacciatori aretini sono vicini ai loro colleghi umbri e a tutta la popolazione di Norcia – ha proseguito Tommaso Romualdi – il nostro primo obiettivo è quello di non farli sentire soli in questo difficile momento”.

“Vi siamo immensamente grati e speriamo un giorno di potervi dire grazie in modo diverso – ha risposto Alberto Allegrini; ‘I Love Norcia’ parte dalla ‘Comunità e dal Sogno’ perché senza questi due elementi non si può pensare al futuro; il progetto intende sostenere, promuovere e valorizzare il territorio di Norcia, colpito dal terremoto, al fine di favorirne la ricostruzione e la rinascita della comunità attraverso 5 direttrici: socialità, sicurezza, formazione, lavoro, arte e territorio”.

“Vi siamo immensamente grati e speriamo un giorno di potervi dire grazie in modo diverso – ha risposto Alberto Allegrini; ‘I Love Norcia’ parte dalla ‘Comunità e dal Sogno’ perché senza questi due elementi non si può pensare al futuro; il progetto intende sostenere, promuovere e valorizzare il territorio di Norcia, colpito dal terremoto, al fine di favorirne la ricostruzione e la rinascita della comunità attraverso 5 direttrici: socialità, sicurezza, formazione, lavoro, arte e territorio”.

“L’identità di Norcia ha radici antiche, portatrice di una tradizione illustre, ha rappresentato da sempre un fiore all’occhiello del patrimonio culturale, paesaggistico, gastronomico e storico artistico del ‘Bel Paese’ – ha concluso Carlo Bianconi, albergatore che poche settimane fa ha riaperto nella zona rossa della città, alla presenza del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, il suo albergo ‘Palazzo Seneca’– ; l’identità di Norcia è forte: più volte ha affrontato la sfida della ricostruzione post terremoto con fierezza e determinazione, non vogliamo e non possiamo immaginare un’idea di Italia senza Norcia.

Ricostruire Norcia è una sfida che riguarda tutti coloro i quali abbiano a cuore le radici della civiltà occidentale.

Con questo spirito fiero, e insieme lucido, determinato e non pietistico, è nata l’associazione ‘I Love Norcia’, per portare avanti progetti concreti per aiutare la Città di Norcia in uno dei suoi momenti più difficili”.v

Iacopo Piantini
 
Campionati provinciali Cani da Ferma e Cerca - Premiazioni - (03/11/2017) PDF Stampa E-mail
Attività Agonistiche - Caccia
Toscana






SEZIONE PROVINCIALE DI AREZZO

Campionati provinciali Cani da Ferma e Cerca - Premiazioni - (03/11/2017)

Si è tenuta, presso il quagliodromo ”Il Ponte di Pratantico”, sabato 9 settembre, la cerimonia di premiazione del X Campionato Provinciale di Caccia Pratica, del VII Trofeo Provinciale “Valli Aretine”, del II Trofeo “Diana”, conosciuta da tutti, in provincia di Arezzo, come la “Festa dell’ Enalcaccia”.

Numero il pubblico presente, costituito non solo da cinofili cacciatori, ma da intere famiglie che, sempre più cospicue, giungono a Pratantico dall’ intero comprensorio aretino e dalla province limitrofe. Ha presenziato, per l’occasione, il Presidente Provinciale e Vice Presidente Nazionale dell’ Enalcaccia Iacopo Piantini che è intervenuto rivolgendo ai cacciatori cinofili i doverosi ringraziamenti, per aver reso lustro alle prove messe in calendario, con la loro assidua partecipazione, indispensabile per il buon andamento delle stesse.

I ringraziamenti sono stati inoltre rivolti da Piantini agli organizzatori delle undici prove organizzate e ben distribuite su tutto il territorio provinciale, Giorgio Di Grillo, Marino Dell’ Omarino, Giancarlo Giusti, Mario Moretti, Marco Sini, Roberto Barellai, Marco Vitozzi e Tommaso Romualdi e dei loro più stretti collaboratori; dei giudici cinofili Mauro Brogi, Alessio Mancini, Mario Severi, Pierluigi Rossi, Antonio Sanchini, Angelo Mobilia, Giorgio Bauli, Ivo Pulcinelli, Walter Baldaccini, Alessandro Borgnoli, Gianfranco Sadotti, Federico Sinatti, Massimo Amorini ed Orfeo Sestini, per la professionalità messa in campo; nei tre campionati organizzati dalla primavera ad oggi - ha proseguito Piantini - abbiamo avuto l’ opportunità di poter ammirare cani di buona qualità che, inoltre, hanno saputo dimostrare un buon livello di preparazione, nei percorsi proporzionati e di buon equilibrio, nel collegamento con chi li conduceva, oltre che nella correttezza al frullo e allo sparo all’ involo del selvatico, nelle categoria garisti; soggetti di vera tipicità morfologica, bei movimenti, prese di punto e ferme come da standard di razza, hanno fatto dei vari campionati un teatro di tutto rispetto; la qualità della selvaggina immessa, starne e fagiani, ha garantito un buon ripopolamento sul territorio per la stagione di caccia. Al termine del suo intervento Piantini ha commentato: “I nostri campionati sono sempre più un crescendo, sia nella quantità che nella qualità e tutto questo non è altro che un motivo di orgoglio per l’ Enalcaccia”.

A conclusione dell’ intervento del Presidente, tra gli applausi degli intervenuti, si è proceduto alla consegna delle medaglie d’ oro e degli attestati di merito, ai campioni provinciali dell’ anno, secondi e terzi classificati del Campionato Provinciale di Caccia Pratica, ed ai primi classificati del Trofeo “Valli Aretine” e del Trofeo “Diana”, nonchè all’ assegnazione dell’ ambitissimo trofeo provinciale “Valli Aretine”, al S.I. Lena di Valdichiana , di proprietà e condotto dal socio Piero Terrosi, setter di buona venaticità e di eccellenti qualità dimostrate in campo, prevalendo sugli altri soggetti.

A seguire, rinfresco offerto a tutti i convenuti.

---

IX Campionato Provinciale di Caccia Pratica
Campione Provinciale categoria Cacciatori: JUMA S.I. di Giuseppe Cerullo
Campione Provinciale categoria Continentali Garisti: WILLY K. di Giancarlo Petrucci
Campione Provinciale categoria Giovani Inglesi: OTTO S.I. di Arturo Salzillo
Campione Provinciale categoria Libera Inglesi Garisti: NEGUS S.I. di Giovanni Bertell
Campione Provinciale categoria Cerca: LUNA SPR. di Italo Falchetti

VI Trofeo “Valli Aretine”
I° Assoluto categoria Cacciatori: LENA di Valdichiana S.I. di Piero Terrosi
I° Assoluto categoria Libera Inglesi Garisti: Caelum BOLERO Pt. di Iacopo Piantini
I° Assoluto categoria Giovani Inglesi: TRECK S.I. di Francesco Caneschi
I° Assoluto categoria Libera Continentali Garisti: TOBIA B.F. di Giancarlo Petrucci
1° Assoluto categoria Cerca: MONDO Spr. di Alessio Migliorucci

I Trofeo “Diana”

I° assoluto categoria Inglesi: FLOCK S.I. di Pasquale Marraccini
I° assoluto categoria Continentali: REB K. di Maurizio Censini
I° assoluto categoria Cerca: FIFA SPR. di Francesco Petreni

Iacopo Piantini


Antonello Paolo - Trofeo delle Valli Aretine
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 125
Enalcaccia Nazionale